Prodotti tipici

La posizione di Tremosine sull’articolato altipiano a strapiombo sulla riva occidentale del Lago di Garda, gli consente varietà di altitudini, di climi, di vegetazione e quindi di prodotti.

Fin dall’antichità gli abitanti si sono nutriti di cibi diversi, ricavando dalla natura, a seconda delle zone, il loro sostentamento.

Ancora oggi s’incontrano qui i sapori del lago e quelli della montagna, rimasti vivi, con sorprendente continuità, per secoli.
A Tremosine si possono gustare piatti di antica tradizione, a base di pesce di lago: trota, coregone, luccio, carpa, profumati alle erbe aromatiche, abbondanti nella fascia mediterranea.

Legata tenacemente alla tradizione è anche la produzione di formaggi e salumi. Una Cooperativa raccoglie nelle stalle e nelle malghe il latte degli allevamenti dei propri soci, per trasformarlo in formaggi di alta qualità. Nei pascoli di montagna, ricchi di fiori, il latte acquista un sapore squisito.

Tante le specialità e per tutti i gusti: formaggi stagionati e freschi, yogurt, ricotta e burro.
Una leccornia il formaggio al tartufo nero macinato, raccolto sul territorio. Non meno pregevoli, per genuinità e sapore, i prodotti di carni fresche suine selezionate e lavorate artigianalmente, in particolare i cacciatorini in olio extravergine di oliva, profumati alle erbe aromatiche.

Formagella di Tremosine

 

Formaggio tipico di Tremosine a pasta morbida, occhiata, dal sapore fragrante e dal profumo delicato delle essenze dei prati di montagna. Prodotta con latte di vacca appena raccolto ottenuto negli allevamenti dell'altipiano di Tremosine, cuore del Parco Alto Garda Bresciano.
Sapientemente maturata in locali con muffe selezionate ottenendo un prodotto squisitamente buono e dalla massima digeribilità.

Olio di oliva di Tremosine

 

L'olio prodotto dalla spremitura delle olive di Tremosine ha particolari doti organolettiche dovute al clima, al terreno, alla varietà di olive caratteristiche della zona ed alla particolare cura nella raccolta e spremitura nel frantoio. La maggior parte delle olive vengono portate per la molitura presso la Cooperativa Agricola Possidenti Oliveti di Limone sul Garda.
E' possibile visitare il frantoio presso: Cooperativa Agricola Possidenti Oliveti in Via Campaldo, 2 a Limone sul Garda dal lunedì al venerdì dalle ore 16,00 alle 18,00 ( Apr-Ott).

Miele di
Tremosine

 

A Tremosine, comune immerso nel Parco dell’Alto Garda Bresciano, si producono soprattutto il miele d'acacia, trasparente, liquido, profumato e dolcissimo, ottimo per la prima colazione spalmato sul pane imburrato.
Poi il millefiori scuro, tipico delle zone collinari e boscose e, ovviamente il miele di castagno, più cupo di tonalità, leggermente amarognolo, splendido per accompagnare i formaggi stagionati.
La tradizione considera giustamente il miele come una sorta di medicinale.

Tortellini di Tremosine

 

Tortellone tipico della cucina tradizionale dei contadini della sponda bresciana del lago di Garda, al confine con la regione Trentino Alto Adige. Prodotto lavorato a mano, composto da una sottile sfoglia di pasta all'uovo fresca, che avvolge un morbido ripieno dal gusto piacevole e delicato.
Ripeno il cui impasto è ottenuto esclusivamente come vuole la tradizione, con prodotti locali e tipici, come la Formagella di Tremosine, il Garda Tremosine stagionato e la fresca Ricotta Vaccina, del Caseificio Alpe del Garda di Tremosine.

Spiedo

 

Se si pensa al piatto bresciano per eccellenza certamente si pensa allo Spiedo (le Spié), e certamente l'autunno e l'inverno sono la sua stagione ideale.
Diversi tipi di carne vengono preparati e alternati l´uno all´altro. Tra ogni presa si mettono foglie di salvia, e per i pezzi di carne all’interno si mettono foglie di salvia e prima di infilzarli li si “impacchetta”.Una buona cottura dura circa 4 ore in quanto lo spiedo deve essere fatto cuocere lentamente.
La cottura può avvenire a legna (il legno d’ulivo o di vite lasciano un buonissimo profumo) o a carbonella (più comoda della legna.

Polenta cusa

 

La polenta cusa, o polenta pasticciata, o polenta üta, è uno dei piatti tipici della cucina gardesana, oltreché uno dei più gustosi, dove si trovano mescolati la tradizione mediterranea e quella alpina.
Gli ingredienti sono tutti prodotti tipici della zona: farina di granturco integrale, formaggio Garda stagionato, formaggio nostrano piccante, burro di malga ed olio extravergine del Garda.
La preparazione è relativamente semplice: si cucina una normale polenta cui vanno aggiunti, a cottura quasi ultimata, i due tipi di formaggio. Alla fine andranno mescolai alla polenta il mezzo bicchiere di olio e il burro di malga fuso e bollente.

Capù

 

Antipasto della tradizione Tremosinese costituito da un rotolo di pane e coste servito con olio di oliva nostrano. Coste, prezzemolo, aglio, pane secco grattuggiato, formaggio grattuggiato, uova e un po’ di sale.
Mescolare in una terrina tutti gli ingredienti. Dividere il composto in parti e metterlo nelle foglie grandi. Legare i capù con filo bianco. Cuocere per circa 20 minuti in acqua bollente senza sale.
Scolarli e, nel piatto, tagliarli a fettine e condirli con un filo di olio d’oliva.

Spongadì

 

È ancora consuetudine nelle case e nei forni di Tremosine preparare gli spongadì a forma di chiocciola, consumati tradizionalmente a Pasqua. L'impasto è di farina, latte, zucchero, burro, uova e scorza di limone.
La pasta è compatta, simile alla pasta frolla.

   
Chiamaci: +39 0365 / 953178